Vittoria: trasferimento interprovinciale per una docente

vittoria triubunale di napoli laurea con 24 cfu titolo abilitante ricorsi scuola
Vittoria Tribunale di Napoli: Laurea e 24 Cfu valore abilitativo all’insegnamento
19 Giugno 2020
vittoria trasferimento interprovinciale docente

Nuova vittoria per i ricorrenti di ricorsiscuola.it: disposto dal tribunale di Velletri il trasferimento interprovinciale definitivo per una docente con legge 104/92

I giudici hanno emesso sentenza favorevole rispetto al ricorso presentato dagli avvocati Bongarzone e Zinzi riconoscendo il diritto all’assistenza al familiare disabile

La sentenza è stata emessa nella giornata di ieri del tribunale di Velletri con la quale sono state di fatto accolte le motivazioni presentate dagli avvocati del pool legale B&Z. Riconosciuto il diritto all’assistenza domiciliare per un familiare disabile per la docente di scuola primaria si sono aperte le porte per rientrare in provincia dopo lunghi anni di insegnamento lontana dal proprio domicilio e dai propri affetti.

Per i legali di ricorsiscuola.it ancora una nota positiva riuscendo a far valere i diritti del personale docente ed affermare la validità dell’azione giudiziaria proposta.
Una vittoria, ottenuta in un tribunale importante come quello di Velletri, che permette alla maestra il rientro in provincia, con destinazione Cassino dopo cinque anni prestati presso una sede scolastica alle porte di Roma. Assunta in ruolo grazie alla cosiddetta “Buona scuola” nel 2015, l’insegnante ha preso servizio in un istituto comprensivo di Valmontone. Negli anni successivi all’assunzione si è vista costretta ad assistere un familiare disabile usufruendo così della legge 104/92. Dopo alcune domande di trasferimento non andate a buon fine, visto che il MIUR ne riconosce la validità solo per le operazioni di assegnazione provvisoria e per la mobilità provinciale, la docente si è affidata ai legali di ricorsiscuola.it riuscendo ad avere l’agognato trasferimento in via definitiva.

Bisogna sempre non dimenticare che, a livello generale, la tutela di cui alla Legge n. 104/92, ha come finalità quella di consentire al disabile di superare gli ostacoli e le difficoltà connesse al proprio status e il CCNL scuola è in contrasto con la normativa dello Stato che tutela il disabile.
Intanto, gli avvocati Bongarzone e Zinzi che supportano l’azione legale di ricorsiscuola.it hanno continuato mantenere attivo un costante contatto con i docenti ed il personale scolastico mantenendo costante un rapporto anche “a distanza” con l’utenza. Novità introdotte per far fronte all’emergenza Covid 19.

Allo stesso tempo gli utenti possono ricorrere senza sostenere alcuna spesa grazie al gratuito patrocinio. Si possono avere informazioni dettagliate rispetto alla possibilità di aderire al gratuito patrocinio cliccando il link > Gratuito Patrocinio

Chi può aderire al ricorso?

I docenti di ruolo che hanno un familiare a carico con certificata disabilità

Presso quale tribunale si presenterà il ricorso?

Il ricorso verrà depositato presso il Tribunale del lavoro competente per territorio

Quali diritti si possono far valere aderendo al ricorso?

É possibile far valere il diritto di assistere il familiare disabile ed ottenere il trasferimento anche da una provincia diversa.

Avv. Paolo Zinzi

Lascia un commento