DOMANDE & RISPOSTE

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE E CHIARIMENTI PER IL RICORSO AFAM VECCHIO ORDINAMENTO
1Requisiti per poter partecipare al ricorso.
Per poter partecipare al ricorso Afam vecchio ordinamento è necessario essere in possesso di un diploma di scuola superiore e di un diploma di conservatorio vecchio ordinamento. Inoltre, è necessario che il ricorrente abbia inoltrato domanda di inserimento o aggiornamento nelle graduatorie di istituto.
2Quanto dura un ricorso per?
Come tutti i giudizi pendenti al cospetto dei Magistrati del lavoro, non risulta possibile prevedere le tempistiche, esistono tante variabili tra le quali il carico di lavoro dei singoli Magistrati, la presenza o meno in giudizio dell'Avvocatura distrettuale di Stato a difesa del MIUR, la ritenuta necessità o meno, da parte dell'organo giudicante, di individuare eventuali controinteressati. Per citare l'esempio del vittorioso caso di Pavia considerate che tale causa è durata circa tredici mesi;
3Quante sono le possibilità di vittoria?
Non è possibile prevedere le possibilità di vittoria anche se molti Tribunali Italiani ( Tribunale di Monza, di Pavia, di Salerno, di Vallo della Lucania, di Brindisi e di Benevento) hanno dichiarato l’equipollenza del diploma di conservatorio vecchio ordinamento, unitamente al possesso del diploma di scuola superiore, ai diplomi accademici di secondo livello abilitanti all’insegnamento. Si ricorda che in caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente, alla refusione delle spese legali in favore del Ministero dell’Istruzione.
4Perché è stato promosso anche il ricorso innanzi al Tar?
Il ricorso al Tar (che partirà soltanto al raggiungimento di almeno 20 iscritti) è stato attivato per offrire un’ulteriore opportunità ai docenti che vogliono tentare la possibilità di inserimento in seconda fascia.
5Senza titolo di maturità e con solo diploma di conservatorio vecchio ordinamento Afam si può ricorrere?
No. Non è possibile aderire al ricorso.
6Per poter presentare il ricorso, è necessario aver effettuato almeno tre anni di servizio?
No. Non è necessario aver svolto alcun servizio presso scuole di ogni ordine e grado. Il ricorso si basa sull’equipollenza dei titoli rispetto ai diplomi di secondo livello abilitanti.
7Le sentenze dei Tribunali, valgono erga omnes?
No. Le sentenze sono riferite soltanto ai docenti che hanno partecipato, vittoriosamente, al ricorso.
8Cosa occorre per aderire al ricorso?
Per visionare la documentazione necessaria per poter partecipare al ricorso è necessario visitare il seguente indirizzo https://www.ricorsiscuola.it/afamvecchioordinamento
9In caso di sentenza favorevole l'effetto è immediato? Si passa subito nella seconda fascia graduatorie di istituto?
Sì. La sentenza è immediatamente esecutiva e consente al diplomato Afam di accedere direttamente alla seconda fascia delle graduatorie di istituto essendo il titolo in proprio possesso, a seguito della decisione favorevole da parte del Tribunale, di essere abilitato all’insegnamento.
10Per poter entrare in contatto diretto con lo studio legale, cosa occorre fare?
Lo studio legale può essere contattato:
  • a mezzo Facebook alla pagine Ricorsi Scuola;
  • tramite il sito internet www.ricorsiscuola.it ;
  • a mezzo mail all’indirizzo ricorsiscuola.info@gmail.com ;
  • telefonicamente al numero 07760806986 ovvero al numero 0776809862.
​​ Per qualsiasi ulteriore informazione lo staff di ricorsiscuola.it e lo studio legale Bongarzone-Zinzi sono a disposizione.
11Reclamo per mancato inserimento nella seconda fascia delle graduatorie e di circolo:
Coloro che hanno presentato la domanda di inserimento o aggiornamento nelle graduatorie di istituto e di circolo per il triennio 2017/2020, che siano in possesso di diploma di conservatorio Afam vecchio ordinamento unitamente al possesso di diploma di scuola superiore, debbono inviare formale reclamo di inserimento in seconda fascia entro e non oltre dieci giorni dal momento della pubblicazione delle graduatorie provvisorie (che dovrebbe avvenire il 26 Luglio). ​ Il fac simile del reclamo è disponibile cliccando qui . Una volta inviato il reclamo a mezzo PEC ovvero raccomandata ovvero a mano, è necessario conservare la relativa documentazione. ​ A seguito del reclamo, qualora l'istituto scolastico non inserisca il docente nella seconda fascia di istituto, è necessario attendere il 6 Agosto (data della pubblicazione delle graduatorie definitive) ed inoltrare un ulteriore formale reclamo (le istruzioni verranno pubblicato dai legali).