RICORSO REVOCA SUPPLENZE BREVI COVID 19 EMERGENZA

Concorso Straordinario 2020 | Ricorsi scuola
Concorso Scuola Straordinario 2020
29 Aprile 2020
RICORSO RECUPERO GRADONE STIPENDIALE 0-2 | Ricorsi Scuola
RICORSO RECUPERO GRADONE STIPENDIALE 0-2
16 Marzo 2020
Ricorso per mancata proroga delle supplenze brevi e saltuarie dovute all’emergenza Covid 19

Ricorso per mancata proroga delle supplenze brevi e saltuarie dovute all’emergenza Covid 19.

Il Ministero dell’Istruzione anche in fase di piena emergenza sociale e sanitaria dovuta al Covid-19 ha abbandonato i docenti precari e il personale Ata che ha svolto supplenze brevi e saltuarie!
Infatti, i precari che hanno (rectius, avevano) in essere supplenze brevi e saltuarie sono stati lasciati senza lavoro!

Che cosa non ha chiarito il Ministero dell’Istruzione?

Quale sarà il destino dei collaboratori scolastici, personale amministrativo e tecnico e docente e come le singole scuole debbano agire per il conferimento delle supplenze in caso di rientro del titolare.

Le diverse interpratazioni fornite dal Ministero e il contrasto con la legge!
Il Ministero dell’Istruzione con la nota 392 del 18 marzo 2020 sembra fornire chiarimenti sul tema delle supplenze brevi e saltuarie e della proroga dei contratti. Ma il testo della nota si pone in contrasto sia con la Nota 392/2020 (Scarica la nota ALLEGATA) sia con l’articolo 121 del decreto #CuraItalia (Decreto Legge 18/2020 appena convertito in legge).
Ed infatti, l’art 121 del decreto, aveva previsto lo stanziamento di risorse specifiche per l’attivazione dei contratti di supplenza, con l’obiettivo di aiutare le scuole a potenziare la didattica a distanza e, soprattuto, con il dichiarato fine di SALVAGUARDARE LA CONTINUITA’ DIDATTICA IN UNA FASE DI COMPLETO DISORIENTAMENTO DEGLI ALUNNI.

Ma per i docenti e Ata precari che abbiano svolto supplenze brevi e saltuarie è possibile comunque recuperare altre somme.
Ulteriore azione a tutela dei docenti precari con supplenze breve e saltuarie è quella del recupero della retribuzione professionale docenti pari a circa 170 euro mensili. Ed infatti, illegittimamente, il Miur corrisponde la retribuzione professionale docenti (RPD) ai soli docenti di ruolo e ai docenti con incarico annuale (30 giugno o 31 agosto). Il mancato pagamento della RDP in favore dei docenti con supplenze brevi e saltuarie è illegittimo come chiarito dalla recentissima sentenza della Corte di Cassazione ha dichiarato illegittimo l’operato del Ministero dell’Istruzione il quale ha agito in violazione della Direttiva Comunitaria 1999/70/CE, discriminando il personale precario.

PERCHE’ FARE RICORSO? MOTIVI DEL RICORSO

Il ricorso ha come obiettivo:
a) Il diritto del supplente a proseguire il contratto fino al termine della supplenza breve.

CHE TIPO DI RICORSO VERRA’ ATTIVATO?

Lo studio legale proporrà un ricorso innanzi al Tribunale del Lavoro.

Chi può partecipare al ricorso?

  • Il personale Docente e Ata precario con supplenze brevi e salturie il cui titolare sia rientrato in servizio durante il periodo emergenziale.

Cosa fare per aderire al ricorso?

Per aderire al ricorso è necessario compilare il modulo scaricabile al seguente link (Scarica il seguente documento)


TERMINI DI ADESIONE:

Le adesioni sono aperte.

QUANTO COSTA ADERIRE AL RICORSO?

Il costo per la proposizione del ricorso è pari ad euro 250,00 oltre a quanto previsto nel contratto per la determinazione del compenso professionale in allegato.

Possono aderire al ricorso a prezzi agevolati coloro che hanno già attivato con lo studio legale Bongarzone-Zinzi altri ricorsi, coloro che sono iscritti all’Associazione Consulenza Scuola ed all’Associazione MSA Service nonché alla Cisl Scuola.

Ricordiamo che ai ricorsi possono partecipare gratuitamente tutti coloro che hanno un reddito inferiore ad euro 11493,82 (Leggi di più sul Patrocinio a spese dello Stato)


DOCUMENTI RICHIESTI PER ADERIRE AL RICORSO

Apri - STEP 1:
Scarica il seguente documento, stampa,

compila e firma in ogni parte tutti i documenti presenti (Tipologia di ricorso, Informativa e consenso privacy, Scheda cliente; Procura alle liti (ossia la delega agli avvocati), contratto di compenso scritto).

Stampare e firmare in doppia copia e inserire nel plico da inviare a mezzo posta raccomandata A/R all’indirizzo: B&Z Società tra avvocati s.r.l., Via Siracusa, 5 – 03036 – Isola del Liri (FR). Nella fase emergenziale è possibile inviare soltanto a mezzo email la documentazione del ricorso.

Apri - STEP 2:
​Inserisci, nel plico, anche i seguenti documenti:

  1. Documento riguardante la tipologia di ricorso (all. 1)
  2. Autorizzazione trattamento dati personali e newsletter (all. 2);
  3. Scheda cliente (all. 3);
  4. Procura alle liti (all. 4)
  5. Copia documento di identità e del Codice Fiscale;
  6. Certificati di servizio per ciascun anno scolastico svolto quale personale precario;
  7. Copia di tutti i contratti di lavoro stipulati ovvero copia ultimo contratto di lavoro;
  8. Copia del bonifico effettuato;
  9. Dichiarazione sostitutiva di certificazione della situazione reddituale o economica. (All. 5);
  10. Copia contratto compenso scritto (All. 6)
Apri - STEP 3:
Il bonifico va effettuato alle coordinate Iban IT29P0760114800001042155349 Intestatario: B&Z Società tra avvocati s.r.l. – Conto BancoPosta n.: 001042155349 Causale: Codice fiscale + Ricorso Rdp + nome e cognome del ricorrente.

COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI

Inserire nel plico la copia del bonifico effettuato.

Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.

Il ricorrente dichiara di essere consapevole che l’adesione al ricorso non comporterà il rilascio di copia del ricorso che sarà, invece, consultabile presso una delle nostre Sedi.

In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non è possibile a priori escludere tale eventualità.

INVIARE I DOCUMENTI IN FORMA CARTACEA A MEZZO RACCOMANDATA A/R all’indirizzo: all’indirizzo: Avvocato Paolo Zinzi, Via Siracusa, 5 – 03036 – Isola del Liri (FR).


COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI
Ti segnaliamo che sulla nostra pagina Facebook Ricorsiscuola verranno pubblicati aggiornamenti e novità in merito al ricorso.

Per ulteriori informazioni, si prega di inviare una mail all’indirizzo ricorsiscuola.info@gmail.com inserendo come oggetto “Ricorso Proroga supplenze brevi e saltuarie“.

Per assistenza tecnica o informazioni generali contattare via messaggio e/o telefonata Whatsapp il numero 350.5232808

​Avv. Antonio Rosario Bongarzone
Avv. Paolo Zinzi