RICORSO LEVA MILITARE GPS E GRADUATORIE ISTITUTO

RICORSO ABILITAZIONE 24 CFU RICORSI SCUOLA
RICORSO ABILITAZIONE 24 CFU
22 Luglio 2020
Ricorso abilitazione 36 mesi 180x3 ricorsi scuola
RICORSO ABILITAZIONE 36 MESI 180×3
13 Luglio 2020
RICORSO LEVA MILITARE GPS E GRADUATORIE ISTITUTO - Ricorsi Scuola

Sono aperte le adesioni al ricorso amministrativo per l’inserimento per il riconoscimento, ai fini del punteggio nelle nuove graduatorie Gps e di Istituto, del servizio di leva militare espletato non in costanza di nomina.

Con recentissima sentenza di Cassazione è stato stabilito il diritto dei docenti e del personale Ata al riconoscimento, ai fini delle graduatorie scolastiche, del servizio di leva obbligatorio prestato non in costanza di nomina.

Numerose sono state le vittorie ottenute dal nostro studio. Recentemente anche il Consiglio di Stato ha riconosciuto il diritto al punteggio per il servizio di leva.

A seguito dei numerosi provvedimenti giurisprudenziali che hanno statuito il diritto al riconoscimento del servizio militare dei servizi ad esso equiparati ai fini dell’attribuzione del punteggio, lo studio legale ha aperto ricorsi tutto il territorio nazionale per chiedere il riconoscimento di detto titolo.

Infatti, i ricorrenti che hanno prestato servizio militare obbligatorio, ovvero servizi ad esso equiparati, hanno diritto all’attribuzione di un punteggio maggiore fino a 12 punti. Il ricorso, ha come obiettivo principale quello di accertare e dichiarare l’illegittimità della condotta del ministero nella parte in cui esclude il riconoscimento, fini del punteggio, del servizio militare.

L’attribuzione di maggior punteggio potrebbe significare, necessariamente, maggiori sbocchi professionali in ordine all’accesso all’insegnamento in quanto potrebbero essere scavalcati docenti con punteggio più alto.

E’ possibile aderire al ricorso a tutti coloro che hanno svolto il servizio militare di leva obbligatorio espletato dopo il conseguimento del titolo valido per l’accesso all’insegnamento, sia per la classe di concorso in materia che sul sostegno.

Sono sempre aperte, senza termini di scadenza, le adesioni al ricorso al Giudice del Lavoro per il riconoscimento del punteggio nelle graduatorie provinciali e di circolo e di istituto (Leggi di più sul ricorso singolo Leva Militare Ricorso Punteggio)

Perché fare Ricorso? Motivi del Ricorso

Il ricorso ha come obiettivo:
a) il riconoscimento del punteggio, ai fini delle graduatorie scolastiche del punteggio spettante per l’espletamento del servizio militare di leva obbligatorio o servizi ad esso assimilati.

Che tipo di Ricorso verrà attivato?

Lo studio legale proporrà un ricorso collettivo innanzi al Tar Lazio.

Chi può aderire al Ricorso? A chi è rivolto?

Il ricorso è rivolto a tutti coloro che abbiano espletato il servizio di leva:
– successivamente al conseguimento del diploma, laurea o altro titolo abilitante che consente l’insegnamento.


TERMINI DI ADESIONE:

Le adesioni sono aperte fino al 14.08.2020.

 


QUANTO COSTA ADERIRE AL RICORSO?

L’adesione al ricorso ha un costo di euro 180,00 comprensiva di Iva e Cpa esclusi i motivi aggiunti che rappresentano le nuove motivazioni in fatto ed in diritto da “aggiungere” in corso di causa a seconda di eventi ad oggi non prevedibili. E’ prevista una scontistica per coloro che sono iscritti all’associazione “Msa Service”.
N.B. il ricorso verrà attivato soltanto nel caso di raggiungimento di un numero minimo di 20 partecipanti.


DOCUMENTI RICHIESTI PER ADERIRE AL RICORSO

Apri - STEP 1:
Scarica il seguente documento, stampa, compila e firma in ogni parte tutti i documenti presenti (Tipologia di ricorso, Informativa e consenso privacy, Scheda cliente; Procura alle liti (ossia la delega agli avvocati).
Stampare e firmare e inserire nel plico da inviare a mezzo posta raccomandata A/R all’indirizzo B&Z Società tra Avvocati s.r.l., Via Siracusa, 5 – Isola del Liri – 03036(FR).
N.B. Il mancato invio di tutta la documentazione in formato cartaceo determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.?
Non è possibile l’invio della documentazione a mezzo Pec in quanto lo studio ha bisogno dei documenti firmati in originale: le Pec ricevute verranno automaticamente cestinate.
Apri - STEP 2:
​Inserisci, nel plico, anche i seguenti documenti:

  • Copia titolo di studio: laurea o Diploma, anche Itp;
  • Copia documenti di identità e codice fiscale;
  • Copia servizio militare / foglio congedo.
Apri - STEP 3:
Il bonifico, di euro 180,00 va effettuato alle coordinate Iban IT29P0760114800001042155349 Intestatario: B&Z Società tra avvocati s.r.l. – Conto BancoPosta n.: 001042155349
Causale: Codice Fiscale + Leva militare Tar + Nome e Cognome del ricorrente.

COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI

Inserire nel plico la copia del bonifico effettuato.

Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.

Il ricorrente dichiara di essere consapevole che l’adesione al ricorso non comporterà il rilascio di copia del ricorso che sarà, invece, consultabile presso una delle nostre Sedi.

In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non è possibile a priori escludere tale eventualità.

INVIARE I DOCUMENTI IN FORMA CARTACEA A MEZZO RACCOMANDATA A/R all’indirizzo: all’indirizzo: Avvocato Paolo Zinzi, Via Siracusa, 5 – 03036 – Isola del Liri (FR).


COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI
Ti segnaliamo che sulla nostra pagina Facebook Ricorsiscuola verranno pubblicati aggiornamenti e novità in merito al ricorso.

Per ulteriori informazioni, si prega di inviare una mail all’indirizzo ricorsiscuola.info@gmail.com inserendo come oggetto “Ricorso Leva Militare collettivo”.

Per assistenza tecnica o informazioni generali contattare via messaggio e/o telefonata Whatsapp il numero 350.5232808

​Avv. Antonio Rosario Bongarzone
Avv. Paolo Zinzi