RICORSO ESCLUSIONE GPS ABILITATI ALL’ESTERO

ricorso errori punteggi graduatorie permanenti personale ATA
RICORSO ERRORI PUNTEGGI GRADUATORIE PERSONALE ATA
13 Agosto 2021
ricorso reinserimento seconda fascia graduatorie provinciali supplenze (GPS) Ricorsi Scuola
Ricorso ITP Depennati da 1° Fascia GPS
12 Luglio 2021
ricorso esclusione gps abilitati all'estero - Ricorsi Scuola

Sono aperte le adesioni al ricorso avverso i provvedimenti di esclusione dalle graduatorie GPS e GPS aggiuntive in favore dei docenti abilitati all’estero su materia o sostegno il cui titolo sia in attesa di riconoscimento da parte della competente autorità italiana.

Il Ministero dell’istruzione, con l’ordinanza 60/2020 aveva previsto la possibilità per i docenti abilitati all’estero in attesa di riconoscimento del titolo, di essere inseriti nelle graduatorie GPS di Ia fascia.

Con i successivi decreti dipartimentali la posizione dell’amministrazione e del ministero dell’istruzione non è chiara.

Alcuni uffici scolastici provinciali stanno effettuando provvedimenti di esclusione dalle graduatorie, mentre altri uffici territoriali confermano la possibilità per i docenti abilitati in paesi dell’unione europea il cui titolo sia in attesa di riconoscimento, di essere inseriti, con riserva nelle graduatorie GPS di prima fascia.

Sono numerosissimi i docenti che hanno conseguito il titolo di abilitazione ovvero di specializzazione sul sostegno in Romania, Bulgaria, Spagna e altri paesi membri dell’unione europea che hanno visto violati, da parte del ministero dell’istruzione, i propri diritti.

La questione è di fondamentale importanza in quanto determina la possibilità, o meno, di prestare servizio nell’anno scolastico 2021/2022 nonché di essere immessi in ruolo con riserva.

Il nostro studio ha portato a casa numerose vittorie relative addirittura l’immissione in ruolo di docenti abilitati all’estero il cui titolo sia in attesa di riconoscimento (leggi di più > Vittoria: Riconoscimento Abilitazione Estera in Romania).

Alla luce della giurisprudenza amministrativa e di tribunale in funzione di giudice del lavoro, riteniamo che la riserva sia soltanto una condizione che accompagnerà la futura carriera scolastica del docente: in caso di mancato riconoscimento del titolo estero l’istituzione scolastica procederà alla risoluzione del contratto di lavoro in favore del docente.

Perché fare Ricorso? Motivi del Ricorso

Il ricorso ha come obiettivo:
a) il diritto al reinserimento nelle graduatorie GPS di prima fascia.

Che tipo di Ricorso verrà attivato?

I ricorsi attivati sono individuali.

Lo studio legale proporrà diverse scelte: una semplice diffida volta all’immediato reinserimento, un ricorso urgente innanzi al tribunale amministrativo regionale competente ovvero un ricorso al tribunale in funzione di giudice del lavoro.

È possibile sia scegliere di inviare la sola diffida, sia di proporre soltanto ricorso al Tar soggetto a termine decadenza le di 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento (e di attendere l’eventuale decisione del giudice amministrativo e, successivamente, proporre ricorso al giudice del lavoro) oppure procedere contemporaneamente anche con il ricorso al giudice del lavoro.

Chi può partecipare al Ricorso? A chi è rivolto?

Il ricorso rivolto a tutti i docenti che hanno richiesto l’inserimento nella prima fascia ovvero prima fascia aggiuntiva delle graduatorie GPS che sono stati esclusi o depennati dalle stesse.


TERMINI DI ADESIONE:

Le adesioni sono aperte

Ricordiamo che per proporre ricorso innanzi al tribunale amministrativo (RICORSO TAR) vi è un termine decadenza le di 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento di depennamento: pertanto per procedere con il ricorso sarà indispensabile far recapitare presso una delle nostre sedi il plico completo contenente tutta la documentazione per aderire al ricorso entro e non oltre 40 giorni dalla ricezione del provvedimento di depennamento o esclusione dalle graduatorie.


QUANTO COSTA ADERIRE AL RICORSO?

La DIFFIDA ha un costo pari ad euro 150.

L’adesione al ricorso al TAR ha un costo pari ad 800€ oltre 325€ di contributo unificato (per coloro che hanno già aderito alla diffida il costo appare ad 650€ oltre il contributo unificato).

L’adesione al ricorso al GIUDICE DEL LAVORO ha un costo pari ad 800€ oltre 259€ di contributo unificato (per coloro che hanno già aderito alla diffida il costo appare ad 650€ oltre il contributo unificato).

Si ricorda che il costo del contributo unificato va corrisposto soltanto nel caso in cui il reddito familiare del ricorrente e dei familiari conviventi superi la cifra di euro 34.8107,72.


DOCUMENTI RICHIESTI PER ADERIRE AL RICORSO (CLICCA SU OGNI SINGOLO “STEP” DI SEGUITO)

Apri - STEP 1:
Scarica il seguente documento, stampa, compila e firma in ogni parte tutti i documenti presenti (Tipologia di ricorso, Informativa e consenso privacy, Scheda cliente; Procura alle liti (ossia la delega agli avvocati).
Stampare e firmare in doppia copia e inserire nel plico da inviare a mezzo posta raccomandata A/R all’indirizzo Avv. Paolo Zinzi c/o Avv. Antonio Rosario Bongarzone, Via Siracusa, 5 – Isola del Liri – 03036(FR).

Inserire nel plico la copia del bonifico effettuato.

N.B. Il mancato invio di tutta la documentazione in formato cartaceo determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.?
Non è possibile l’invio della documentazione a mezzo Pec in quanto lo studio ha bisogno dei documenti firmati in originale: le Pec ricevute verranno automaticamente cestinate.

Apri - STEP 2:
Inserisci, nel plico, anche i seguenti documenti:

  1. Copia documento di identità e del Codice Fiscale;
  2. Copia domanda di inserimento in GPS e in GPS aggiuntiva;
  3. Copia domanda di riconoscimento del titolo di formazione conseguito in Romania o in altro stato estero o UE;
  4. Copia titoli e servizi dichiarati nelle domande e copia dei titoli conseguiti in Romania su materia o su sostegno;
  5. Copia graduatorie per ciascuna classe di concorso;
  6. Copia eventuali diffide inviate e richieste di rettifica;
  7. Copia sentenze o ordinanze relative al riconoscimento del titolo rumeno, estero o altro stato UE;
  8. Copia esenzione contributo unificato (nel caso di non superamento delle soglie reddituale indicate) come da doc. “all. 5”;
  9. Copia provvedimento di esclusione dalle GPS;
  10. Copia domanda riconoscimento titolo estero al Ministero dell’Istruzione e/o al Ministero della Ricerca;
  11. Copia contratto di compenso scritto.

Il bonifico va effettuato alle coordinate Iban IT29P0760114800001042155349 Intestatario: B&Z Società tra avvocati s.r.l. – Conto BancoPosta n.: 001042155349 Causale: Codice fiscale + ESCLUSIONE AB. ESTERO GPS + nome e cognome del ricorrente.

Apri - STEP 3:
Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.

Il ricorrente dichiara di essere consapevole che l’adesione al ricorso non comporterà il rilascio di copia del ricorso che sarà, invece, consultabile presso una delle nostre Sedi.

In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non è possibile a priori escludere tale eventualità.

COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI

Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.

Il ricorrente dichiara di essere consapevole che l’adesione al ricorso non comporterà il rilascio di copia del ricorso che sarà, invece, consultabile presso una delle nostre Sedi.

INVIARE I DOCUMENTI IN FORMA CARTACEA A MEZZO RACCOMANDATA A/R all’indirizzo: all’indirizzo: Avvocato Paolo Zinzi, Via Siracusa, 5 – 03036 – Isola del Liri (FR).
ATTENZIONE: STANTE L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA E FINO ALLA DURATA DELLA STESSA, SARA’ POSSIBILE INVIARE TUTTI I DOCUMENTI SOLTANTO A MEZZO MAIL AVENDO CURA DI SCANSIONARLI IN FORMATO PDF.
LA MAIL è: ricorsiscuola.info@gmail.com
NON APPENA TERMINATA L’EMERGENZA IL PLICO DOVRA’ ESSERE SPEDITO A MEZZO POSTA ORDINARIA.

COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI

Ti segnaliamo che sulla nostra pagina Facebook Ricorsiscuola verranno pubblicati aggiornamenti e novità in merito al ricorso.


Per ulteriori informazioni, si prega di inviare una mail all’indirizzo ricorsiscuola.info@gmail.com inserendo come oggetto “ESCLUSIONE AB. ESTERO GPS” oppure contattare il numero 07761828062.

Per assistenza tecnica o informazioni generali contattare via messaggio e/o telefonata Whatsapp il numero 350.5232808

​Avv. Antonio Rosario Bongarzone
Avv. Paolo Zinzi