Ricorso Collettivo Abilitati Estero 2° Fascia

Ricorso Esclusione 3° Anno Fit - Ricorso Scuola
Ricorso Esclusi 3° anno Fit
18 Marzo 2019
REINSERIMENTO DEPENNATI GAE - Ricorso Concorso Scuola
REINSERIMENTO DOCENTI DEPENNATI GAE
4 Gennaio 2019
Ricorso collettivo abilitati estero 2a Fascia - Ricorsi Scuola

Docenti abilitati all’estero e laureati con 24 Cfu ancora esclusi dalle Graduatorie di Istituto di seconda fascia riservate agli abilitati.

Dopo la straordinaria vittoria in Consiglio di Stato sugli abilitati all’estero > Vittoria Abilitati Estero in 2° Fascia, inseriti in seconda fascia, lo studio Legale Bongarzone-Zinzi ha deciso di aprire un nuovo ricorso collettivo per ottenere l’inserimento nella seconda fascia delle G.I.

Il Ministero dell’Istruzione continua a negare, illegittimamente, il diritto degli abilitati all’estero – il cui titolo sia in attesa di riconoscimento – e dei docenti laureati con i 24 Cfu.
Il paradosso è che lo stesso Miur considera i 24 crediti formativi – unitamente alla laurea – titolo di accesso per il corso di specializzazione al Tfa Sostegno e consente agli abilitati all’estero di partecipare al medesimo corso, con riserva.
In occasione della finestra semestrale di aggiornamento delle Graduatorie di istituto personale docente ed educativo valide per il triennio 2017/2020, il Miur ha pubblicato il Decreto Dipartimentale n. 73 del 28 gennaio 2019 avente ad oggetto “Integrazione graduatorie di istituto del personale docente ed educativo, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326”.
Il decreto esclude la possibilità di inserimento per i docenti precari abilitati all’estero ed a coloro che abbiano conseguito i 24 Cfu in materie psico-antropo-pedagogiche.
L’illegittimità della scelta del Ministero dell’Istruzione è stata, in occasione dell’ultimo aggiornamento delle G.I. sanzionata dal supremo organo Amministrativo. La recente vittoria in Consiglio di Stato che ha permesso ai docenti abilitati all’estero di ottenere il giusto inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di circolo e di istituto, ha aperto la strada a tutti coloro a cui, ingiustamente, viene negato il diritto ad essere inseriti in 2a fascia!

Cosa occorre per partecipare al ricorso?

Per partecipare al ricorso è necessario inviare domanda di aggiornamento delle Graduatorie tramite il modello A3 (Scarica il Modello A3 + allega anche la Dichiarazione che segue) alla scuola Capofila ove il ricorrente è già inserito in 3a fascia. Lo studio consiglia di inviare la domanda di aggiornamento unitamente alla dichiarazione pur se tardivamente..

MOTIVI DEL RICORSO. PERCHE’ FARE RICORSO?

Il ricorso ha come obiettivo l’inserimento in seconda fascia delle Graduatorie di circolo e di Istituto.


CHE TIPO DI RICORSO VERRA’ ATTIVATO?

Lo studio legale proporrà un ricorso collettivo innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio.


CHI PUO’ ADERIRE AL RICORSO? A CHI E’ RIVOLTO?

Il ricorso è rivolto a docenti già inseriti in terza fascia delle Graduatorie di circolo e di istituto appertenenti alle seguenti categorie:
– Laureati in possesso dei 24 cfu (che hanno accesso alla materia di insegnamento);
– Abilitati all’estero (Romania, Spagna, Bulgaria, Francia etc.) il cui titolo sia in attesa di riconoscimento.

Se ho aderito, anche con un altro legale, ad un ricorso per l’inserimento in Gae o in seconda fascia innanzi al Tar o al Presidente della Repubblica, posso ugualmente partecipare a questo ricorso?
Sì. E’ possibile aderire al ricorso.


TERMINI DI ADESIONE:

LE ADESIONI SONO APERTE FINO AL 20.03.2019  (data ricezione del plico)


QUANTO COSTA ADERIRE AL RICORSO?

L’adesione al ricorso ha un costo di euro 170,00 comprensiva di Iva e Cpa comprensivo del primo grado innanzi al Tar Lazio.


DOCUMENTI RICHIESTI PER ADESIONE RICORSO AGGIORNAMENTO FINESTRA SEMESTRALE

APRI STEP 1:
Scarica il seguente documento, stampa, compila e firma in ogni parte tutti i documenti presenti (Tipologia di ricorso, Informativa e consenso privacy, Scheda cliente; Procura alle liti (ossia la delega agli avvocati).
Stampare e firmare in doppia copia e inserire nel plico da inviare a mezzo posta raccomandata A/R all’indirizzo Avv. Paolo Zinzi, Via Siracusa, 5 Isola del Liri 03036 (FR).
E’ possibile consegnare i documenti cartacei presso una delle nostre sedi (Trova la Sede più vicina a te)
APRI STEP 2:
​Inserisci, nel plico, anche i seguenti documenti:

  • Copia titolo di abilitazione all’estero unitamente alla domanda di riconoscimento del titolo estero presentata al Miur
    ovvero:
    – Copia del diploma di laurea e del conseguimento dei 24 Cfu.
    – Copia domanda di inserimento in terza fascia;
    – Copia graduatorie di circolo e di istituto ove il ricorrente è inserito;
    Modello A3 + Dichiarazione il modello di dichiarazione aggiuntiva da allegare alla domanda aggiornamento graduatorie inviato alla scuola capofila con copia della raccomandata/pec ovvero di numero di protocollo.
  • Copia documento di identità e del Codice Fiscale.
APRI STEP 3:

Il bonifico va effettuato alle coordinate Iban IT29P0760114800001042155349 Intestatario: B&Z Società tra avvocati s.r.l. Conto BancoPosta n.: 001042155349
Causale: Codice Fiscale + Ricorso 2a fascia 02/2019 + Nome e Cognome del ricorrente.

COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI

Inserire nel plico la copia del bonifico effettuato.

Il mancato invio di tutta la documentazione determina líimpossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.

In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non è possibile a priori escludere tale eventualità.

INVIARE I DOCUMENTI IN FORMA CARTACEA A MEZZO RACCOMANDATA A/R

Avvocato Paolo Zinzi c/o Studio Legale Avv. Antonio Rosario Bongarzone, Via Siracusa, 5 03036 Isola del Liri (FR)


COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI
Ti segnaliamo che sulla nostra pagina Facebook Ricorsiscuola verranno pubblicati aggiornamenti e novità in merito al ricorso.

N.B. Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.​
In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non è possibile a priori escludere tale eventualità.



​Per ulteriori informazioni, si prega di inviare una mail all’indirizzo ricorsiscuola.info@gmail.com inserendo come oggetto “Ricorso 2a fascia Febbraio 2019“.

Lo studio collabora con l’associazione MSA Service che offre assistenza in merito alla compilazione della modulistica informazioni generali punto per informazioni contattare il numero 392.6225285

​Avv. Antonio Rosario Bongarzone
Avv. Paolo Zinzi