RICORSO GRADUATORIA INTERNA PUNTEGGIO PERDENTE POSTO

ricorso scuola riconoscimento leva militare
LEVA MILITARE: RICORSO PUNTEGGIO
30 Agosto 2018
RICORSO 2A FASCIA GIUDICE DEL LAVORO
3 Agosto 2018
RICORSO GRADUATORIA INTERNA PUNTEGGIO PERDENTE POSTO

Sono aperte le adesioni al ricorso per l’erronea valutazione dei punteggi attribuiti a docenti e Ata nelle graduatorie interne d’istituto..

Lo studio ritiene illegittima la formazione delle graduatorie interne d’istituto laddove trattano, in maniera discriminatoria i docenti e gli Ata che hanno prestato servizio pre-ruolo quali precari sia nella scuola pubblica che in quella paritaria: il trattamento illegittimo si sostanzia nell’attribuzione di 3 punti per gli anni pre-ruolo invece che 6 (come spettanti ai docenti di ruolo).
Il servizio prestato nelle paritarie non viene riconosciuto. Il ricorso si estende anche all’annullamento del trasferimento d’ufficio, ove illegittimo.
Anche il servizio di ruolo prestato “in altro ruolo” viene conteggiato la metà. La disparità di trattamento è evidente.
Il Ministero dell’Istruzione e gli Istituti scolastici, continuano a dichiarare perdenti posto, docenti che hanno numerosi anni di precariato sia nella scuola statale che in quella paritaria.
Infatti, nelle graduatorie interne, il punteggio prestato nella scuola paritaria non viene considerato e, quello prestato quale docente precario presso la scuola statale, vale 3 punti in luogo di 6.
A seguito delle numerose pronunce che hanno stabilito la parità di trattamento tra docenti precari e stabilizzati, lo studio propone ricorso avverso il punteggio attribuito nelle graduatorie interne di istituto: si pensi che, nei trasferimenti, il punteggio pre-ruolo viene valutato 6 punti (ovvero il pre-ruolo viene valutato come il servizio di ruolo), mentre nelle graduatorie per l’individuazione dei perdenti posti, vale la metà.
La normativa interna ed il CCNI Scuola, sono contrari ai principi di non discriminazione stabiliti dalla normativa dell’Unione Europea e cristallizzati da numerosissime sentenze dei Tribunali Italiani oltrechè dalla Corte di Cassazione.

MOTIVI DEL RICORSO. PERCHE’ FARE RICORSO?

Il ricorso ha come obiettivo:

  • a) Il riconoscimento dello stesso punteggio attribuito per il servizio pre-ruolo rispetto a quello in ruolo, nelle graduatorie interne d’istituto utilizzate per l’individuazione dei perdenti posto.

CHE TIPO DI RICORSO VERRA’ ATTIVATO?

Lo studio legale proporrà un ricorso singolo innanzi al Tribunale del Lavoro.


CHI PUO’ ADERIRE AL RICORSO? A CHI E’ RIVOLTO?

Il ricorso è rivolto a docenti già inseriti in terza fascia delle Graduatorie di circolo e di istituto appartenenti alle seguenti categorie:
Il ricorso è rivolto ai docenti assunti a tempo indeterminato che hanno svolto:
– Servizio non di ruolo nella scuola statale e/o paritaria.


TERMINI DI ADESIONE:

Le adesioni sono aperte.


QUANTO COSTA ADERIRE AL RICORSO?

L’adesione al ricorso ha un costo di euro 500,00 comprensiva di Iva e Cpa, oltre al costo del contributo unificato, pari ad euro 259,00 (il costo del contributo unificato va corrisposto soltanto nel caso in cui il reddito familiare del ricorrente e dei familiari conviventi superi la cifra di euro 34.8107,72
E’ prevista una scoutistica per coloro che sono iscritti all’associazione “Consulenza Scuola”.


DOCUMENTI RICHIESTI PER ADERIRE AL RICORSO

Apri - STEP 1:
Scarica il seguente documento, stampa, compila e firma in ogni parte tutti i documenti presenti (Tipologia di ricorso, Informativa e consenso privacy, Scheda cliente; Procura alle liti (ossia la delega agli avvocati).
Stampare e firmare in doppia copia e inserire nel plico da inviare a mezzo posta raccomandata A/R all’indirizzo Avv. Paolo Zinzi c/o Avv. Antonio Rosario Bongarzone, Via Siracusa, 5 Isola del Liri 03036(FR).

Apri - STEP 2:
​Inserisci, nel plico, anche i seguenti documenti:- Certificato di servizio pre-ruolo scuola statale e/o paritaria;

  1. Copia graduatoria interna d’Istituto;
  2. Copia certificato dal quale risultino i punteggi attribuiti per ciascun anno di servizio pre-ruolo;
  3. Copia domanda di mobilità 2018/2019 e relativi allegati;
  4. Notifica dichiarazione perdente posto;
  5. Copia graduatoria trasferimenti;
  6. Notifica trasferimento.
  7. Copia documento di identità e del Codice Fiscale.


Apri - STEP 3:

In caso di reddito familiare inferiore a 34.107,72 euro e compilare il modello di esenzione del pagamento del contributo unificato (Scaricabile Documento) Effettuare il bonifico di euro: 500,00. Tale documento va compilato in duplice copia ed inserito nel plico da inviare a mezzo raccomandata unitamente alla copia del bonifico effettuato.
In caso di reddito familiare superiore ad euro 34.8107,72, effettuare il bonifico dell’importo complessivo di euro 500,00 oltre euro 259,00 per un totale complessivo di euro 759,00.
Il bonifico va effettuato alle coordinate Iban IT29P0760114800001042155349 Intestatario: B&Z Società tra avvocati s.r.l. Conto BancoPosta n.: 001042155349
Causale: Codice Fiscale + Ricorso Graduatoria interna + Nome e Cognome del ricorrente.
COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI
Inserire nel plico la copia del bonifico effettuato.

Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.

In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non Ë possibile a priori escludere tale eventualità.

INVIARE I DOCUMENTI IN FORMA CARTACEA A MEZZO RACCOMANDATA A/R all’indirizzo: Avvocato Paolo Zinzi c/o Studio Legale Avv. Antonio Rosario Bongarzone, Via Siracusa, 5 03036 Isola del Liri (FR)

SIA IN MODALITA’ TELEMATICA MEDIANTE INVIIO A MEZZO POSTA ELETTRONICA AL SEGUENTE INDIRIZZO ricorsiscuola.info@gmail.com AVENDO CURA DI SCANSIONARE CIASCUN DOCUMENTO RICHIESTO IN UN FILE .PDF SEPARATO (Es. Scaricare il documento îInformativa Privacy, stamparlo e scansionarlo e creare un file .pdf chiamato ad esempio ìInformativa Privacy.pdf).


COMPILA IL FORM CON I TUOI DATI
Ti segnaliamo che sulla nostra pagina Facebook Ricorsiscuola verranno pubblicati aggiornamenti e novità in merito al ricorso.

N.B. Il mancato invio di tutta la documentazione determina l’impossibilità di procedere al ricorso e lo studio legale è sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di mancato invio della documentazione nei termini richiesti.​
In caso di esito negativo del ricorso, il Tribunale potrebbe condannare il ricorrente alla refusione delle spese legali nei confronti del MIUR: in altre circostanze, in caso di rigetto, le spese sono state compensate visti i precedenti giurisprudenziali favorevoli, ma non è possibile a priori escludere tale eventualità.



​Per ulteriori informazioni, si prega di inviare una mail all’indirizzo ricorsiscuola.info@gmail.com inserendo come oggetto “Ricorso Gdl Graduatoria interna perdente posto”.

Lo studio collabora con l’associazione MSA Service che offre assistenza in merito alla compilazione della modulistica informazioni generali e per informazioni contattare il numero 392.6225285

​Avv. Antonio Rosario Bongarzone
Avv. Paolo Zinzi